Dove nasce l'acqua

NATURA

LE RISORGIVE DEL BACCHIGLIONE

Distance from Villa Solatia

7

kilometres

Recommended excursion duration

2 Ore

L’area delle Risorgive del Bacchiglione, a pochi passi dal Bosco di Dueville, è un’area di grande importanza naturalistica e parte di uno dei più grandi acquiferi d’Europa. L’area, di proprietà della Provincia di Vicenza e gestita da Viacqua, rappresenta il cuore pulsante del corridoio ecologico che percorre la Provincia da Nord a Sud ed è parte della rete “Natura 2000” diffusa su tutto il territorio dell’Unione Europea per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari. L’area verde rappresenta un ambiente naturale da proteggere e custodire. Attorno alle zone alberate si è sviluppato nei decenni un ecosistema in grado di assicurare la presenza di numerose specie animali e vegetali.

LE RISORGIVE

Il fiume Bacchiglione nasce ai piedi delle Prealpi vicentine e percorre un ampio tratto della Pianura Padana, attraversando due grandi città, Vicenza e Padova. Sin dall’antichità ha rappresentato un’importantissima via di comunicazione e le sue acque sono state sfruttate per molteplici attività produttive e commerciali. Il nome antico di questo fiume era “Edrone”, come menzionato per la prima volta negli scritti di Plinio il Vecchio nel I sec. d.C. mentre il nome attuale “Bacchiglione” potrebbe derivare dal verbo dialettale “bacajare” ovvero rumoreggiare. Le acque che scorrono in profondità incontrano strati di argilla impermeabile sempre più consistenti, che ne ostacolano il deflusso sotterraneo e che le “costringono” ad affiorare spontaneamente in superficie. In questo modo si formano le suggestive polle sorgive: piccoli avvallamenti in cui il perenne scaturire dei fiotti d’acqua origina un ruscello detto “di risorgiva”. L’acqua delle risorgive ha diverse peculiarità: è limpidissima e, grazie alla sua temperatura costante (tra i 10° ed i 13°C), crea un microclima particolare perfetto per ospitare specie animali e vegetali non comuni nelle zone limitrofe.

BIRDWATCHING

Camminando nell’area delle Risorgive del Bacchiglione i primi animali con cui si viene in contatto sono gli uccelli: si sentono decine di cinguettii diversi in ogni stagione!
Presso le Risorgive del Bacchiglione vengono svolte dal 2015 sessioni di inanellamento a scopo scientifico con lo scopo di studiare gli uccelli e i loro spostamenti, misurare gli effetti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità, valutare l’impatto delle attività umane sull’ambiente che ci circonda.
Proprio nell’ambito di questa attività è stato rilevato recentemente alle Risorgive un uccello proveniente dalla Finlandia, segno di quanto gli uccelli viaggino tra i vari territori e di quanto le zone umide rappresentino luoghi importantissimi per il sostegno di questo popolo migratore e, più in generale, per la conservazione della biodiversità. Nell’area delle Risorgive sono disponibili 4 capanni di osservazione, a disposizione di birdwatcher e di fotografi naturalisti, accessibili su prenotazione in ogni stagione e anche all’alba o al tramonto.

COME VISITARE

Aperto le domeniche dalle 9:00 alle 18:00 su prenotazione.
Accettiamo le prenotazioni fino al raggiungimento del numero massimo di persone ammesse all’area.
Una volta giunto alle Risorgive, ti sarà chiesto di pagare la tariffa di 3,50 € per gli adulti e ragazzi oltre i 10 anni, 2 € per i bambini fino a 10 anni, che comprende la permanenza in area A e la partecipazione alle attività in area B proposte nella giornata prescelta.
Per ulteriori informazioni scrivi a info@risorgivedelbacchiglione.it o telefona al numero 0445 641606.