Il capolavoro del medioevo Veneto

UNESCO, CITTà, CASTELLO

CITTADELLA

Distance from Villa Solatia

27.9

kilometres

Recommended excursion duration

1/2 Giornata

Questa splendida città murata si trova in una posizione centrale tra le province di Padova, Vicenza e Treviso.
Possono essere programmate escursioni giornaliere, abbinando la visita a Cittadella con quelle in altre interessanti mete vicine, come, per esempio, Castelfranco Veneto, in direzione Treviso, Bassano, dirigendosi verso nord oppure Piazzola sul Brenta e la meravigliosa Villa Contarini, spostandosi a Sud verso Padova.

Fu l'edificazione della città murata di Castelfranco Veneto da parte di Treviso a spingere Padova, dominata da Ezzelino III, ad edificare nel 1220 la cinta muraria di Cittadella.
In seguito Cittadella fu dominata dai Carraresi, diventati Signori di Padova, fino al 1405 quando spontaneamente passò sotto il dominio della Repubblica di Venezia.
Rimase sotto la Serenissima fino al 1797 e, dopo la sua caduta, passò sotto il dominio francese, per essere poi sottomessa all’Impero Austro-Ungarico.
Nel 1866 con la fine della dominazione austriaca e l’annessione del Veneto, entrò a far parte del regno d'Italia.
A tutt’oggi Cittadella è l'unica città murata d’Europa ad avere un Camminamento di Ronda medievale, di forma ellittica completamente percorribile.

Camminamento di Ronda

Il camminamento di Ronda, a 15 metri di altezza da terra, è sicuramente l'attrattiva turistica principale di questo delizioso borgo medievale.
Era l'antico camminamento fatto dalle guardie per controllare e difendere la città in caso di attacchi nemici e, grazie ad un restauro fatto nel 2013, oggi le mura sono completamente percorribili.
Il percorso di visita comincia da Porta Bassano, dove ha sede la biglietteria e l’Ufficio Turistico di Cittadella, che, un tempo, erano la Casa del Capitano.
All’interno della casa ci sono due stanze di rievocazione medievale, allestite con scene di vita del medioevo, modellini di armi e armature di soldati.
La passeggiata sopra le mura prosegue passando per la breccia: una scalinata sospesa, che permette la continuazione del Cammino su una parte di muratura crollata nel XVII secolo.
Arrivati a Porta Padova, si può visitare la famosa Torre di Malta, la prigione del tiranno Ezzelino III da Romano.
All’interno della torre sono visitabili il Museo Civico Archeologico, il Museo dell’Assedio e la terrazza panoramica che si trova in cima alla torre a quasi 30 metri di altezza.
Il Camminamento prosegue passando sul tratto sud-est, la parte restaurata, fino ad entrare nella torre di Porta Bassano dove si conclude la visita.

Manifestazioni ed Eventi

Vista la particolarità del borgo medievale, ti consigliamo di programmare la visita, approfittando delle manifestazioni che vengono fatte all’interno delle mura di Cittadella.
Le più importanti sono le aperture notturne, il “Camminamento By Night”. Il Camminamento viene aperto dopo il tramonto ed è illuminato da candele, ricreando così la suggestione di un tempo.

Le aperture notturne non sono frequenti, solitamente vengono fatte: il secondo venerdì e sabato del mese di giugno, in occasione del Compleanno delle Mura e il quarto sabato di ottobre per la Fiera Franca di Cittadella.
Anche durante l’evento “Tramonto in musica” è possibile visitare le mura con la calda luce del tramonto, accompagnati da un sottofondo di musica medievale che renderà ancora più suggestiva la visita.
Imperdibile inoltre la Rievocazione Medievale che si svolge il quarto fine settimana di settembre.
In questa occasione, per un intero week end, la città murata viene popolata da cortei in costumi d’epoca, dove si possono ammirare falconieri, giocolieri, cavalieri e soldati che combattono, un mercato medievale e gli antichi mestieri.

Centro storico

Se non ami l’altezza e il camminamento non fa per te, il centro storico di Cittadella merita comunque una visita. Tra i monumenti di pregio da visitare, ti porto all’attenzione il Teatro Sociale, inaugurato nel 1817 e decorato da Francesco Bagnara, decoratore della Fenice di Venezia, la cui facciata venne fatta da Giuseppe Jappelli, progettista del caffè Pedrocchi di Padova.
Puoi proseguire la camminata verso l’imponente Duomo che conserva, all’interno della sacrestia, la pala di Jacopo da Bassano “La cena di Emmaus”.

Ti consigliamo di visitare anche l’elegante Palazzo Pretorio che, con un delizioso portale d’ingresso in marmo rosso di Verona, ha al suo interno, al piano nobile, affreschi dell’epoca rinascimentale.
Altri punti di interesse all’interno delle mura sono:
- Museo del Duomo,
- Chiesa di Santa Maria del Torresino,
- Torre di Malta e Museo Archeologico,
- Porta vicentina,
- Porta trevisana,
- Palazzo della Loggia,
- Municipio.